Prodotti

Riferimenti condivisi

Di conseguenza, il primo passo è lo sviluppo di riferimenti condivisi che siano accettati da tutti i partner del progetto, vale a dire profili professionali comuni, così come standard occupazionali e di competenza (maggiori informazioni nella pagina seguente). Questi documenti costituiscono la base della comprensione comune, indispensabile per la fiducia reciproca tra enti e la realizzazione degli obiettivi del progetto. 

Risultato 1: relazioni nazionali sulla profili professionali esistenti

I partner hanno redatto, nei rispettivi paesi, relazioni nazionali sui profili professionali esistenti e corrispondenti a qualifiche di 4° livello EQF per il settore dei trasporti e della logistica. Download (inglese).

Risultato 2: profili professionali comuni relativi al livello 4 EQF

Tre profili professionali comuni sono stati redatti dal consorzio: Tecnico dei Trasporti, Tecnico di Magazzino e Conducente per il trasporto stradale di merci. I documenti elaborati forniscono dettagli sui mestieri in questione e garantiscono lo stretto legame tra i risultati del progetto VETMO4TL e le reali esigenze del mercato del lavoro. Download.

Risultato 3: standard occupazionali corrispondenti al livello NQF 4

Gli Standard Occupazionali dettagliano i mestieri menzionati in precedenza, ossia i profili professionali comuni: elencano le attività concrete e i compiti che i titolari delle qualifiche dovranno eseguire, forniscono informazioni circa l'ambiente di lavoro e i risultati attesi delle attività. Il documento è la fonte principale per progettare gli standard di competenza su cui stiamo attualmente lavorando. Download.

Risultato 4: Standard di qualificazione per le qualifiche di livello 4 EQF nel settore dei trasporti e della logistica

Uno degli obiettivi principali di VETMO4TL è sostenere il riconoscimento di iniziative di Mobilità per studenti del livello EQF 4. Per raggiungere questo obiettivo, le qualifiche esistenti nei paesi partner devono essere redatte nello stesso formato per essere comparabili l'una con l'altra. Pertanto, i partner di progetto hanno prodotto una versione trascritta dei relativi standard nazionali di competenza prendendo come riferimento la metodologia ECVET (Sistema Europeo dei Crediti per l'Istruzione e la Formazione Professionale). Ciò significa che gli standard di competenza vengono definiti in relazione ai risultati dell'apprendimento che ogni studente deve raggiungere durante il processo di formazione. Di conseguenza, gli standard di competenza che abbiamo progettato sono organizzati in “Unità di Risultati dell'Apprendimento”. Ogni risultato dell’apprendimento è caratterizzato da conoscenze, abilità e competenze, spiegando in dettaglio ciò che lo studente deve sapere, deve essere in grado di applicare in modo pratico e a come deve comportarsi in specifiche situazioni professionali. Download.

Risultato 5: Modelli di mobilità

I riferimenti condivisi garantiscono la comprensione delle qualifiche esistenti nei paesi partner, ma non forniscono proposte concrete per i progetti di mobilità. Di conseguenza, andremo oltre e confronteremo i corrispondenti programmi di formazione in attività bilaterali per determinare chiaramente le possibilità di un riconoscimento della mobilità tra due paesi partner. Questi modelli di mobilità proporranno quindi un periodo dell’anno appropriato, la sua durata e tipologia (collocamento lavorativo e / o mobilità di studio), nonché i risultati dell'apprendimento che possono essere acquisiti all'estero.

Non ancora disponibile.

Risultato 6: Laboratori per insegnanti e formatori

Infine, il team di progetto organizzerà quattro workshop pilota sul tema della mobilità dedicato ad insegnanti e formatori al fine di di istruirli all'uso dei risultati del progetto. Verranno stabilite specifiche linee guida per supportare i corsi di formazione e spiegare gli strumenti e documenti in modo semplice e pratico. Inoltre, questi incontri mirano a sostenere la creazione di nuove partnership per futuri progetti di mobilità.

Non ancora disponibile.